Press "Enter" to skip to content

Volley A3-M: ViViBanca Torino sfiora l’impresa con Motta

Il Vivibanca Torino sfiora l’impresa a Motta contro l’HRK, cedendo solo al tie-break in gara 1 degli ottavi di finale play-off di Serie A3 maschile.
I biancorossoblu le provano tutte ma alla fine si devono inchinare alla squadra che ha chiuso in testa la regular season del girone bianco e ci riproveranno domenica (ore 18) in casa al Palacupole per portare i trevigiani alla bella.
Formazione tipo per coach Simeon che schiera Filippi in regia e Gerbino opposto, Gasparini e Richeri in banda, Mazzone e Maletto centrali con Martina libero.
Risponde Lorizio con Alberini regista e Gamba opposto, Mian e Arienti ali, Saibene e Luisetto al centro con Battista libero.

Parte subito forte il Vivibanca Torino che si porta avanti 3-7. Immediata la reazione dei padroni di casa su servizio di Gamba (6-7) ma i biancorossoblu allungano ancora (6-9) per poi essere raggiunti sul 10-10. Nuova fuga parellina (12-15, poi 13-17), questa volta decisiva. Motta accorcia 16-18 con Scaltriti per Saibene e Basso per Arienti, ma i parellini riescono a mantenere il margine fino al termine e chiudere 21-25.

Nel secondo set coach Lorizio tiene in campo i due subentrati. Prima fase punto a punto con continui sorpassi e controsorpassi finchè i trevigiani si portano sul +2: 12-10. Da questo momento è un monologo dei padroni di casa che allungano progressivamente sotto i colpi di Basso, Scaltriti e Mian, chiudendo 25-17 e pareggiando il conto dei set.

Nel terzo parziale inizia invece fortissimo Motta che vola subito 7-1. Vivibanca Torino prova a riaprirla col turno di battuta di Richeri (12-9) ma Scaltriti e Gamba creano di nuovo un margine importante in favore dei veneti (16-10) che questa volta i parellini non riescono più a ricucire, nemmeno parzialmente, e Motta passa in vantaggio: 25-19.

Sembra finita ad inizio quarto set, quando i padroni di casa provano a prendere il largo (7-4) ma il Parella con Gerbino e Gasparini, la ribalta in due giri (8-9). Fase centrale equilibrata, poi Lorizio inserisce Tonelli per Alberini e, dal 14-14, i torinesi si portano fino al 18-22. Rientra Alberini ma ormai è tardi e i biancorossoblu pareggiano i conti: 22-25.

Il tie-break si decide sul turno di battuta di Mian che, dal 4-4 porta i suoi sull’8-4. Il Parella accorcia subito (8-6) ma resta sempre a -2 finchè l’ultimo contrattacco di Gamba (40 punti alla fine per lui) la chiude in favore di Motta 15-11.

“Usciamo sconfitti da una battaglia ma è stata una battaglia positiva per noi – dice a fine gara coach Simeon – Abbiamo giocato alla morte, siamo stati in partita e abbiamo dimostrato che ci siamo. Loro hanno dovuto tirar fuori una prestazione superlativa per batterci e questo dimostra che siamo ampiamente nella serie. Abbiamo giocato contro un opposto che ha fatto 38/61 e possiamo solo stringergli la mano e fargli i complimenti. Però noi siamo stati lì fino all’ultimo punto e non abbiamo mollato, anche se sotto 2-1 non era facile. I ragazzi ci credono: siamo liberi di testa e sapevamo di dover essere perfetti e non lo siamo stati. Questa deve essere la nostra forza e la nostra convinzione perchè sappiamo che se mettiamo a posto alcune cose ce la giochiamo. Ora ripartiamo martedì a lavorare con l’obiettivo di tornare qui a giocarci la bella tra 10 giorni”.

HRK MOTTA DI LIVENZA-VIVIBANCA TORINO 3-2 (21-25, 25-17, 25-19, 22-25, 15-11)

HRK MOTTA DI LIVENZA: Alberini 4, Gamba 40, Mian 9, Saibene 1, Arienti 1, Luisetto 10, Battista (L), Scaltriti 11, Basso 7, De Marchi, Tonello. N.e: Pinali, Nardo (L). All: Giuseppe Lorizio.
VIVIBANCA TORINO: Filippi 1, Gerbino 18, Gasparini 29, Richeri 5, Mazzone 6, Maletto 4, Martina (L), Oberto, Genovesio, Matta, Romagnano. N.e: Piasso, Valente (L). All: Lorenzo Simeon.
Note: Ace 7-3, Battute sbagliate 16-15, Ricezione 45% (28%)-44%(26%), Attacco 53%-41%, Muri 8-5, Errori 34-25.

Fonte: Stefano Ferrero, Ufficio Stampa ASD Sporting Libertas Parella – SalaStampa.Eu

* 75 *