Torino vince la partita, ma perde la serie A

L’Auxilium retrocede dal massimo campionato per gli 8 punti di penalità tolti dalla classifica. E ancora non sa se potrà giocare in A2.

PalaVela (Torino), 12 maggio 2019
Campionato Maschile di Serie A, Regular Season – 30ª Giornata
Fiat Auxilium Torino vs Vuelle Pesaro

Darington Hobson #5 di Torino abbraccia il suo compagno di squadra Peppe Poeta #8

Il titanic-transatlantico Auxilium è affondato.

Tante erano le aspettative e gli antichi fasti evocati quando l’ex PMS Torino, con la promozione in Serie A al termine della stagione 2014-2015, è diventata Auxilium Pallacanestro.
Dopo appena quattro altalenanti stagioni nella massima serie, e una Coppa Italia vinta, la prima squadra torinese ha giocato, contro una Pesaro un po’ opaca e quasi svogliata, la sua ultima partita al PalaVela, sapendo già che il prossimo autunno non avrà un posto nell’Olimpo del basket. 
Il pubblico, ridottosi drasticamente negli ultimi tempi dopo gli insuccessi in campionato, è arrivato numeroso per salutare la squadra, stravolta da una stagione oltremodo travagliata.
Malgrado le contestazioni verso la dirigenza dell’Auxilium, l’LBA e la FIP, il calore è stato tanto palpabile da far commuovere persino qualche giocatore.

L’Auxilium ha vinto, 93-71, ma il punteggio non contava per tanti motivi.
Torino è rimasta ultima e retrocederà: prima l’esclusione dalla prossima stagione LBA per l’ingresso del chiacchierato imprenditore Dmitrij Gerasimenko, poi gli otto punti tolti dalla classifica per le irregolarità nei pagamenti, e il conseguente ultimo posto. 

Mentre l’entità dei debiti a carico del club lievita (si parla di 5 milioni di euro), nei prossimi giorni sono previsti incontri tra il comune e gli esponenti di “Una Mole di Basket”, la cordata di imprenditori mobilitatasi per il salvataggio finanziario della squadra, allo scopo di stabilire quali sono le possibilità e i progetti per tenere in vita il basket a Torino. Che sia con il nome di Auxilium o con uno diverso, in serie A2 o anche meno…


Caro lettore,
il reportage integrale sarà pubblicato sul numero 76 – Aprile di Sport Journal Pictures. Abbiamo centinaia di storie da raccontare in Sport Journal Pictures, questa è soltanto una di quelle.