Press "Enter" to skip to content

Para Ice Hockey, a Torino il primo raduno degli Azzurri

La Nazionale tricolore di coach Massimo Da Rin si ritrova da venerdì al PalaTazzoli per tre giorni intensi di lavoro, prima tappa verso la prossima stagione

Squadra Azzurra
Gli Azzurri a fine gennaio 2020 durante il trilaterale di Torino, che hanno vinto, contro Giappone e Norvegia.

Il Para Ice Hockey azzurro riparte da Torino. Il primo raduno della squadra tricolore guidata da Massimo Da Rin andrà in scena da venerdì 17 a domenica 19 luglio al PalaTazzoli, dove comincerà la preparazione in vista dei futuri impegni internazionali. Un weekend fortemente voluto dalla Federazione Italiana Sport del Ghiaccio e dagli organi territoriali. L’obiettivo prefissato è quello di arrivare al massimo della forma per il Mondiale in programma a maggio del 2021 a Ostrava, appuntamento fondamentale anche per l’avvicinamento alla Paralimpiade di Pechino 2022.

Il palaghiaccio Tazzoli è pronto per ospitare il team in tutta sicurezza. Un covid manager è stato designato dalla Federazione per monitorare lo stato di salute durante tutte le fasi: dal momento del ritrovo fino alla fine del raduno – spiega il coordinatore tecnico degli sport paralimpici Giuseppe Antonucci –. La Fisg ha creduto e puntato molto sulla ripartenza, mettendo in campo tutte le misure per garantire il pieno rispetto delle norme sanitarie dettate dal Governo e dalle disposizione della Regione Piemonte. Non sarà però un appuntamento unico: il nostro programma, infatti, prevede nei prossimi mesi altri eventi promozionali sul territorio nazionale per cercare di appassionare nuovi atleti al para ice hockey e convincerli a cimentarsi nella disciplina. Milano e Trento, grazie ai loro palazzetti, possono ad esempio diventare due nuove piazze importanti per il reclutamento. Per quanto riguarda la nostra attività societaria, se la situazione sanitaria rimarrà questa, il campionato ripartirà a settembre con le tre squadre partecipanti: South Tyrol Eagles, Armata Brancaleone Polha Varese e Sportdipiù Tori Seduti“.

[ * 16 * ]