Press "Enter" to skip to content

Short Track, a Bormio in scena i Mondiali Junior

Parte venerdì in Valtellina la tre giorni della rassegna iridata di categoria con anche l’Italia al via. L’allenatore azzurro Nicola Rodigari: “Dovremo sfruttare il fatto di correre in casa. Cercheremo risultati importanti ma baderemo soprattutto alla crescita del gruppo”

Short Track Bormio
Elisa Confortola, qui in gara sul ghiaccio delle Olimpiadi Giovanili Invernali. Credit: CONI.

Parte venerdì 31 gennaio, al Palaghiaccio di Bormio, la tre giorni dei Mondiali Junior di short track, un appuntamento molto atteso e di enorme prestigio che porterà in Valtellina la bellezza di 39 nazioni. Al via anche la Nazionale italiana dell’allenatore Nicola Rodigari (coadiuvato nello staff da Gabriella Monteduro), che arriva a questa sfida forte del lavoro portato avanti in questi mesi tra raduni collegiali e ritiri specifici.

Un gruppo di dieci atleti, quello azzurro, di cui soltanto otto scenderanno però sul ghiaccio per questa rassegna iridata di categoria. Questi i nomi: Chiara Betti (Circolo Pattinatori Piné), Elisa Confortola (Fiamme Oro), Viola De Piazza (Bormio Ghiaccio), Katia Filippi (Circolo Pattinatori Piné), Luca Durrance Lim (Velocisti Ghiaccio Torino), Thomas Nadalini (Circolo Pattinatori Piné), Davide Oss Chemper (Circolo Pattinatori Piné), e Luca Spechenhauser (Fiamme Oro).

Ragazzi già con un curriculum importante: Thomas Nadalini ed Katia Filippi hanno ottenuto due medaglie di bronzo ai recenti Giochi Olimpici Invernali Giovanili di Losanna, Elisa Confortola ha centrato un oro agli EYOF 2019 di Sarajevo, evento di cui è stata portabandiera così come nella cerimonia di chiusura di Losanna.

Luca Spechenhauser, unico junior a partire per la Coppa del Mondo di Montreal dello scorso mese di novembre insieme alla Nazionale senior di short track, ha centrato il bronzo agli EYOF 2017 in Turchia. E questo valore si è espresso anche negli scorsi Mondiali Junior di Montreal dove l’Italia seppe conquistare tre medaglie con i bronzi di Pietro Sighel (500 e 1500) e della staffetta femminile. Del gruppo della Nazionale azzurra – è giusto rimarcarlo – fanno parte anche i più giovani Pietro Castellazzi e Anna Spechenhauser, che non scenderanno sull’ovale per i Mondiali ma si sono sempre allenati con i compagni più grandi e restano a disposizione di Rodigari per gli impegni futuri.

Dovremo essere bravi a sfruttare il fatto di correre in casa perché appuntamenti come questo danno una grande carica ma caricano pure di aspettative – spiega l’allenatore azzurro Nicola Rodigari -. Il primo obiettivo in un Mondiale Junior è sempre la crescita degli atleti, che devono fare esperienza in vista dei loro traguardi a lungo termine. Poi abbiamo anche individualità che possono dire la loro e puntare a risultati importanti: Luca Spechenhauser è all’ultimo anno junior e punta alle finali sui 1000 e 1500 metri, Lim pure può togliersi soddisfazioni importanti e, tra le donne, Confortola e Betti hanno esperienze pregresse che possano aiutarle a fare bene. Puntiamo forte anche sulle staffette“.

Questo il programma di gare per un evento che prevede l’ingresso gratuito per il pubblico interessato:

Venerdì 31 gennaio
Ore 9.30: apertura manifestazione
Ore 9.50: qualificazioni 1500, 500, 1000 metri donne e uomini; a seguire qualificazioni staffette

Sabato 1 febbraio
Ore 9.25: ripescaggi 500 e 1500 metri donne e uomini
Ore 13.30: semifinali e finali 1500 metri donne e uomini; a seguire batterie, quarti, semifinali e finali 500 metri donne e uomini;  a seguire semifinali staffette

Domenica 2 febbraio
Ore 9.30: ripescaggi 1000 metri donne e uomini
Ore 13.15: batterie, quarti, semifinali e finali 1000 metri donne e uomini; a seguire finali staffette

Fonte e credito foto: Ufficio Stampa Fisg – SalaStampa.Eu

[ * 77 * ]